Francesco Celentano ambasciatore per la “Carta di Gaia”

È necessario trasformare l’assunto di “Ambiente Patrimonio dell’Umanità” in “Umanità Patrimonio per il Pianeta”. Questa e altre dichiarazioni costituiscono i principi della “Carta di Gaia”, la dichiarazione per i diritti del pianeta sancita il 21 novembre a Firenze, nella famosa Sala Rossa di Palazzo Vecchio, a Firenze.
Una dichiarazione – gentile – a detta dell’organizzatore Claudio Martini, il quale ha scelto la musica per trasmettere questo messaggio molto importante in tempo di condizioni climatiche critiche per il nostro pianeta.
ITALIAN MUSIC TEAM è la squadra di musicisti che è stata costituita per divulgare il messaggio, proprio attraverso le note musicali. La squadra sostiene i principi di ActNow, la campagna delle Nazioni Unite per promuovere le azioni individuali nel contrasto della crisi climatica. Francesco Celentano, CEO di Edenpark s.r.l., un’azienda che valorizza da sempre gli spazi esterni e la vita all’aperto fornendo i suoi arredi con cura scegliendo su una vasta selezione tra i migliori brand al mondo, ha scelto di schierarsi dalla parte dell’ambiente diventando uno degli ambasciatori della Carta di Gaia.
“La sostenibilità gioca un fattore molto importante” interviene Francesco Celentano “ed è da sempre uno dei nostri valori cardine oltreché una grande responsabilità verso il futuro dell’umanità. Questo senso di responsabilità è insito nella visione e nella cultura d’impresa di Edenpark, perché la sostenibilità ambientale, sociale ed economica è parte integrante dell’idea stessa di un design di alta qualità.” Tutti gli ambasciatori sono stati ritratti seduti sulla famosa “Sedia Rossa”, progetto esterno ideato dal famoso fotografo Nicola Ughi, che ha come filo conduttore l’idea di sedersi, fermarsi e riflettere. La sedia rossa chiede infatti al suo temporaneo occupante, di fermarsi un attimo, di posare pochi secondi…Il soggetto si mette in posa su una sedia: un attimo di tranquillità su un semplice oggetto di legno colorato di rosso.